Skip to content

Storia delle Terre Tormentate

11 novembre 2011

Mappa realizzata con Hexographer

IL TEMPO DEGLI DEI

Prima del Tempo, prima della Luce e della Tenebra, Nell’Abisso degli Spiriti Antichi, Batran, Signore dei Segreti, sognò. Nel suo sogno si creò una terra, e questa terra si popolò di Spiriti.

I due Spiriti più grandi erano Kev, Padre degli Spiriti del Cielo, e Dunya, Madre degli Spiriti della Terra.

Essi videro che la terra del Sogno era bella e crearono gli uomini, numerosi e prolifici, per popolare le pianure; gli elfi, saggi e longevi come gli alberi, per popolare le foreste; e i nani, duri e forti come la roccia, per popolare le montagne. Per ultimi, poiché grandi erano le piane da popolare, crearono i mezz’uomini, cari a Dunya e per questo chiamati i Prediletti.

In fine crearono i Grandi Draghi, immensi e potenti, di tutti i colori, per custodire il Sogno.

IL TEMPO DEI GRANDI DRAGHI

Nel Tempo dei Grandi Draghi la Luce e la Tenebra si condensarono agli Estremi all’Esterno del Sogno, e si popolarono degli spiriti della Legge e del Caos.

Gli Spiriti del Caos, desiderosi di contaminare le terre del Sogno, corruppero con il loro potere i Grandi Draghi, facendoli diventare avidi e malvagi.

Gli Spiriti della Legge, avendo in odio le Tenebre del Caos, crearono allora il Grande Drago d’Oro, flagello dei Draghi Malvagi.

IL TEMPO DEGLI UOMINI

Gli uomini popolarono le terre, costruirono città e regni, e regni e città fiorirono e scomparvero nel volgere dei secoli. I nani costruirono città e regni nelle montagne, e gli elfi fecero delle foreste il loro reame.

Gli uomini fecero molte guerre e dalle loro guerre sorsero due grandi regni: Urgar e Tekel.

Urgar e Tekel si scontrarono per secoli, per il predominio sulle terre degli uomini.

Poiché Urgar non riusciva a sconfiggere Tekel, invocò l’aiuto delle Potenze del Caos. Queste risposero, e quando la grande flotta di Tekel si trovava in mare, crearono i Grandi Gorghi, che annientarono tutte le navi. E ancora oggi i Grandi Gorghi tormentano i mari, assaltando e distruggendo quasi tutte le navi che solcano i grandi mari.

Il Regno di Tekel, prossimo alla distruzione, con potenti magie attirò il Grande Drago d’Oro in una trappola: i suoi stregoni concentrarono i loro poteri contro di lui e lo distrussero, offrendolo in sacrificio alle Potenze del Caos, per riportarle dalla loro parte.

I Signori della Legge, inorriditi per l’abominio, maledissero le terre di Tekel: la sua capitale e le terre circostanti divennero un deserto inabitabile, al cui centro rimangono i resti dell’antica città. Tekel fu così annientato da Urgar.

Ma non vi fu pace: il male del Caos era ormai filtrato nel regno del Sogno, e le Potenze Oscure trovarono il modo di corrompere le larve della terra, nei recessi più profondi e nelle cavità sotterranee. Orde di orchi, goblin, coboldi e altre creature malvagie sciamarono come maree sulle città dell’uomo e sui regni di nani ed elfi. Sommerso da questa marea di mostri il regno di Urgar crollò, frammentandosi in tanti regni più piccoli.

IL TEMPO DEI REGNI LIBERI

Dopo la grande invasione dei mostri i regni dei nani furono quasi annientati e solo tre delle loro grandi città si ergono ancora sulle montagne, in rovina e semi deserte.

Gli efli di Eluvaan, dopo secoli passati a fianco degli uomini, cercano ancora di comprenderne la natura, bellicosa, libera, imprevedibile.

Gli elfi Silenti, nelle terre del nord, si ostinano a vivere isolati, rifiutandosi di prendere parte alla storia delle altre creature.

Gli uomini continuano a popolare la terra, divisi in tanti reami: le ricche contee di Margosa, la grande isola del nord popolata di barbari, i regni, gli emirati e le città libere d’oriente, le isole del mare centrale, le terre dell’Arcobaleno del sud.

Nuove guerre rischiano di scoppiare tra i regni liberi, creature mostruose sciamano dalle montagne e infestano le rovine delle antiche civiltà, mentre una nuova marea di mostri sembra stia per sorgere dalle viscere della terra, gli stessi dei del sogno sembrano essere diventati sordi alle invocazioni di chi ripone in loro le proprie speranze, stregoni banditi saccheggiano tesori dimenticati alla ricerca di antiche magie, esploratori sfidano i pericoli dei Grandi Gorghi alla ricerca delle Terre Perdute.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: