Skip to content

Il Labirinto di Acirfass: tre fontane magiche

27 novembre 2011

Il Labirinto di Acirfass è una leggenda perduta nelle nebbie del tempo. Altri maghi però, nei secoli successivi, si sono messi sulle tracce della sua impresa raccogliendo frammenti, riferimenti criptici, resoconti incerti, per seguirlo nella sua follia e replicare la struttura mistica della sua creazione, nella speranza di eguagliare il Signore del Labirinto. Tra le bizzarrie note a questa schiera di seguaci spiccano le fontane dalle proprietà magiche, che “abbelliscono” più di un sotterraneo stregato.

Fontana della Forza. Ritrae un possente guerriero, daga pronta al fianco e sguardo deciso verso l’orizzonte; con un braccio sostiene un vecchio decrepito, curvo e magro.

Fontana della Destrezza. Ritrae la testa di un ippopotamo, dalla cui bocca spalancata sgorga l’acqua. Sopra la sua testa, una scimmietta si tiene in equilibrio a testa in giù su una sola delle zampe anteriori.

Fontana dell’Intelligenza. La fontana ritrae un un uomo maturo, dalla lunga barba, vestito di una comoda tunica. In una mano regge un rotolo di pergamena, un compasso e un astrolabio; con l’altra tiene uno specchio: chi raggiunge lo zampillo vi vede il proprio volto riflesso.

Cosa succede a chi beve?

Versione Old School: chi beve deve ritirare la caratteristica rappresentata dalla fontana con 3d6, e deve tenere il nuovo risultato. Funziona solo una volta per personaggio. Il bravo DM non farà capire ai giocatori come funziona esattamente: meglio se i dadi li tira lui di nascosto e comunica al giocatore l’effetto solo dopo avergli chiesto (inutilmente, ma sadicamente) “quanto avevi di Forza?”

Versione New School: chi beve lancia un dado: se ottiene un numero pari, la caratteristica rappresentata dalla fontana aumenta di 1, altrimenti diminuisce. Funziona solo una volta per personaggio. Il bravo DM non farà capire ai giocatori come funziona esattamente: meglio se i dadi li tira lui di nascosto e comunica al giocatore l’effetto solo dopo avergli chiesto (inutilmente, ma sadicamente) “quanto avevi di Forza?”

In ogni caso, il DM può decidere se un Dissolvi Magia o Rimuovi Maledizione può annullare gli effetti. Se lo consente, però, non ha la mia approvazione!

Voi azzardereste una sorsata? Qualcuno lo fa sempre

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: