Skip to content

Elfi delle Terre Tormentate

13 febbraio 2012

Perché un’immagine vale più di mille parole:

Pronto all’avventura

Elfa in procinto di usare i suoi poteri, di Elmore

elfo a caccia

Elfo a caccia

Un’altra incantatrice

6 commenti leave one →
  1. 13 febbraio 2012 19:51

    assolutamente il primo!!!!

  2. Federico Pancaldi permalink
    14 febbraio 2012 11:11

    Innanzitutto complimenti per il blog, poi se mi apri il post con un’immagine di Ditelizzi non posso che approvare! Secondo me il fascino delle immagini delle vecchie edizioni è qualcosa di davvero unico. Il più grande pregio è che puntano (riuscendoci) a creare un’atmosfera stupenda, di mistero ed avventura che ti fa viaggiare con la fantasia e ti viene subito una gran voglia di fare una partita. Io ho incominciato a giocare con la terza edizione e poi con la 3.5, che per carità hanno molte immagini fantastiche e tecnicamente superiori, ma spesso mi sembra che manchino di qualcosa rispetto ad alcuni semplici disegni di Elmore, Easley e compagnia bella. Voi cosa ne dite?

  3. 14 febbraio 2012 19:29

    La penso come te: lo stile delle illustrazioni delle vecchie edizioni (e anche di giochi diversi da d&d ma dello stesso periodo) hanno un fascino che per lo più non si ritrova nelle lussuosissime illustrazioni dei manuali di oggi.
    Mi è capitato spesso di pensare anche che i personaggi dettagliatissimi ed epici che appaiono nelle ultime edizioni di d&d e in Pathfinder riflettono accuratamente la natura dei personaggi per come sono ritratti dalle regole: appunto dettagliatissimi ed epici.
    I protagonisti della “vecchia guardia” appaiono invece spesso in bilico tra l’eroico e il ridicolo (o patetico), circondati da ombre di nero pieno che corrisponde all’ignoto che affrontano, o dal bianco continuo (come l’elfo di Diterlizzi) che corrisponde allo “spazio di manovra” dei giocatori, che possono riempirlo di immagini, situazioni, suggestioni, decisioni che creeranno nel gioco.

  4. 20 febbraio 2012 21:04

    parlate di illustrazioni come questa, vero?

    http://www.rotatingcorpse.com/by_the_book/worse-than-a-monkey-on-your-back/2638.html
    😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: