Skip to content

San Valentino!

14 febbraio 2013

Ok se per voi San Valentino e D&D vuol dire qualcosa del genere…

love_goblin

…smettete di leggere. Se invece vi viene in mente qualcosa di più “forte”, vi segnalo che da oggi fino a sabato potete prendere a soli $0.99 (mezzo caffè, visto il cambio in euro) l’avventura di James Raggi “Death Love Doom”, su DriveTrhuRPG e su RPGNow. E’ in inglese, ed è scritta per Lamentations of the Flame Princess: questo significa che potete usarla senza grandi difficoltà con la maggior parte dei d&d classici (Marca dell’Est, Labyrinth Lord, d&d scatola rossa, RC, ecc ecc).

Io l’ho appena fatto! Le avventure di Raggi si sono rivelate finora molto divertenti e sempre originali. Vi rammento però che sono ricche di situazioni particolarmente scabrose e non credo siano adatte per gruppi con bambini o nonne. In particolare, Death Love Doom contiene illustrazioni che molti potrebbero ritenere “offensive” e la trama stessa ruota intorno a un miscuglio di orrore, sesso e violenza che definirei “solo per stomaci forti”, e con un’idea di “buon gusto” alquanto flessibile. Siete stati avvisati!

5 commenti leave one →
  1. 15 febbraio 2013 09:31

    Grazie della segnalazione… presa!

  2. 15 febbraio 2013 18:34

    Sono abbastanza curioso, dato che ho sentito pareri discordanti su questa avventura ( credo finirò per comprarla, visto il prezzo). Devo dire che fino ad ora le avventure di Raggi che ho giocato mi sono piaciute abbastanza, specie Death Frost Doom, per cui…

  3. 21 febbraio 2013 19:48

    Di Raggi io ho provato a giocare No Dignity in Death (baro perchè uso 3.5) devo dire che l’avventura riguardante la sfida per la ragazza da sacrificare e quela sull’assassinio mi sono piaciute molto, quella sulla banshee un po’ meno.

    Le sue avventure hanno sicuramente una granda rofondità, ma a volte mi danno l’idea che i personaggi siano più spettatori degli eventi che non dei veri protagonisti.

    • 21 febbraio 2013 20:09

      Commento molto interessante. Tower of the Stargazer l’ho giocata e la consiglio decisamente. Ho letto Grinding Gear e mi sembra anche quello un ottimo dungeon. In nessuno dei due casi mi sembra che i giocatori siano spettatori perché si tratta di avventure “location based”, con molte interazioni possibili tra i giocatori e l’ambiente.
      Ora che ho letto Death Love Doom posso dire che a) il contenuto è estremamente scabroso; b) è uno scenario location based ma come possibilità giocose mi sembra più debole e scarno dei due esempi citati; c) è uno scenario perfetto anche per una campagna di Cthulhu ambientata in un periodo qualsiasi dal 1500 al 1800 (e infatti di default è ambientata a Londra, nel ‘600).

      • 22 febbraio 2013 18:43

        nel caso da me citato
        Nel caso da me citato il primo scenario è il classico di investigazione dove è già successo tutto, è solo da capire se i giocatori ricostruiranno gli eventi prima che il vero colpevole resti immpunito. Qui si può in effetti contribuire alle indagini, ma l’atmosfera cupa che si crea può suggerire l’idea di non aver in realtà fatto comunque nulla di buono.

        Nel secondo scenario si arriva in un villaggio dove tutti sono sbroccati di brutto e hanno inscenato una cosa stile the hunger games, i giocatori possono partecipare o ostacolare la cosa, ma più probabilmente essere spettatori di una scena di rodinaria follia e decidere che è meglio girare le tende.

        Nel terzo scenario c’è una locazione stregata e sarebbe intertessante capire il perchè salvo che difficilmente i giocatori potranno ricostruire l’accaduto senza che il DM alteri gli eventi.

        In sottofopndo ci sono sempre quei bastardi dei nani, solo che non è detto che i PG siano capaci di accorgersene a meno di non aggiungere ulteriori indizi strada facendo.

        Questo senza togliere nulla al fatto che abbia felicemente giocato due su tere delle avventure proposte con grande soddisfazione mia e della fidanzata.

        In sottofondo ci sono quei bastadi dei nani

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: