Skip to content

Il Diario di Eramundo

20 maggio 2013

Ricevo e come sempre pubblico un resoconto di gioco: questa volta potete leggere un estratto dal diario di viaggio di Eramundo, negromante da poco aggiuntosi al gruppo, anche perché riconosciuto da Lio lo Sveglio come “il Prescelto“. Attenzione: i riferimenti all’impiccagione, nella conclusione, sono poco chiari perché riguardano qualcosa che giocatori e personaggi non hanno ancora ben chiara e che sembra riguardare il Bosco dei Sussurri.

Scheda e miniatura dell'enigmatico Eramundo

Scheda e miniatura dell’enigmatico Eramundo

Diario di Eramundo
Giorno indefinito, Regni di Mezzo
Mi sono unito ad un gruppo di cacciatori di tesori, sebbene al momento si siano dimostrati solo dei gozzovigliatori scansafatiche. Mi hanno fatto perdere più di un mese e mezzo dietro alla stupida fiera di Pisenze organizzata da quelli stupidi elfi di Isornia. Si sono ubriacati, accoppiati e fatto gare di tiro a freccette mentre io ho necessità di trovare il mio vecchio maestro Adramalis il nero per ucciderlo e impossessarmi del suo grimorio! Spero solo che i nuovi compagni siano migliori di quelli vecchi che ho dovuto avvelenare… erano diventati degli insopportabili ficcanaso!
Tuttavia ho utilizzato questo tempo di attesa per condurre la mia ricerca arcana e ho potuto comprendere e trascrivere sul mio grimorio nuovi incantesimi di grande efficacia; ho anche cercato informazioni sulla collocazione della tomba di Sigisfelio dove presumo si sia recato Adramalis ma non ho trovato niente.
Adesso stiamo percorrendo il Bosco dei Sussurri, dietro incarico dell’alto sacerdote di Pisenze; vuole che troviamo e gli portiamo un idolo d’oro che si trova da qualche parte in questo bosco. Ha detto di cercare una collina, un lago ed un albero bianco ma secondo me gli è andato in malora il cervello a quello!
Stiamo percorrendo la strada da alcuni giorni seguendo un fiume a ritroso ma per ora non abbiamo trovato indizi. Questo bosco però mi fa riflettere sui miei futuri esperimenti che dovrò condurre quanto prima; sto meditando infatti che la morte non è poi così male, può aprire nuovi orizzonti e condurmi attraverso una strada di grande potere. In questi giorni voglio ponderare con attenzione sulla cosa; in tal caso uno dei miei compagni potrebbe sempre prestarmi una corda e appendermi per il collo ad un albero…
2 commenti leave one →
  1. Morgan permalink
    21 maggio 2013 23:42

    Che poi sulla mappa c’è scritto Bosco delle VOCI… ma ai nostri eroi piacciono i sussurri🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: